vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Condove appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Da Prarotto alla Rocca Patanua ed alla Punta Lunella

Nome Descrizione
Punto di partenza Prarotto (1437 mt.)
Punto di arrivo Punta Lunella (2772 mt.)
Tempo percorrenza Salita (3h 30')
Dislivello 1335 mt.
Dalla Cappella di Prarotto seguire un breve tratto di strada privata fino al termine di essa; da qui inizia una comoda mulattiera che gradualmente sale ai piani sopra Maffiotto e quindi all'Alpe Formica (m. 1905) - 1 ora circa e poi prosegue per l'Alpe Tuluvit ed i piano del Tuluvit (zona di flora particolarmente pregiata) e con possibilità di traversare per l'Alpe Crovino, nel Comune di Bruzolo.
Da qui il sentiero si fa più aspro ed in traversata conduce presso il Colletto della Patanua. Appena prima di valicarlo, deviando a destra per ripido sentiero intervallato da modesti scalini di roccia, si può raggiungere la Rocca Patanua in circa 20 minuti e ridiscendere per la stessa via. Tale cima deve il suo nome all'aspetto spoglio e roccioso, che mostra a chi la osserva da Condove, e che tale rimane anche dopo abbondanti nevicate (appunto, "Roccia nuda").
I marciatori più allenati possono poi valicare il colletto omonimo e proseguire per sentiero dapprima pianeggiante fino al Colle del Prete e poi nuovamente in salita fino sotto la calotta sommitale della Lunella, poi in traversata fino alla cresta terminale da dove una traccia di sentiero mai difficile e con a tratti dei modesti scalini di roccia porta alla vetta.
La discesa può avvenire per lo stesso percorso di salita. In alternativa per camminatori atletici si può scendere dalla cresta sommitale direttamente nel sottostante vallone di Pra Buretto dove però non esistono sentieri e la via da percorrere va cercata man mano nei punti più agevoli, senza tuttavia essere mai problematica.
Dall'Alpe Pra Buretto per sentiero si scende dapprima all'Alpe Colombere, poi all'Alpe Ghet e scendendo ancora, fino ad incontrare il torrente Gravio, che si attraversa sul ponte in cemento per percorrere la mulattiera che porta dapprima alla sorgente Noitolera e poi alla Borgata Crosatto e per strada a Prarotto.

Segnalati

Prarotto: Cappella della Madonna della Neve.

Punti di Ristoro

"Trattoria Rododendro" presso Prarotto.

Allegati